25 aprile 2021: Libertà, Resistenza, Futuro della Terra


Anche quest’anno, nonostante le misure restrittive del Covid, il Consiglio comunale, rappresentato dal Sindaco dei Ragazzi Alessandro Bussandri e dalle docenti referenti, ha partecipato alla manifestazione per il 25 aprile, Festa della Liberazione.

Si riporta il discorso che il nostro Alessandro ha pronunciato per l’occasione al Monumento dei Caduti, che ha tenuto in considerazione sia la celebrazione del 25 aprile, sia la ricorrenza della Giornata della Terra (22 aprile), per la quale si era svolta presso la Scuola primaria la consegna delle borracce e delle compostiere da parte dell'Amministrazione comunale:

“Il 25 aprile è una data molto importante per l’Italia che ricorda il giorno in cui il nostro Paese si è liberato dal nazifascismo. Anche se questa situazione sembra lontana da noi, stiamo vivendo una condizione analoga: invece di combattere un nemico esterno che conosciamo e sappiamo combattere, stiamo combattendo un nemico invisibile, in continuo mutamento, che non conoscevamo e che non sapevamo affrontare. Ora abbiamo imparato a conoscerlo un po’ meglio, a gestirlo e finalmente si intravede se non la fine di un percorso, almeno un miglioramento progressivo della situazione. Le donne e gli uomini di ogni epoca sono stati chiamati ad affrontare situazioni molto complesse: guerre, pandemie, crisi economiche. Nonostante la diversità del periodo storico, una cosa accomuna noi e i nostri nonni e bisnonni: il desiderio di libertà. Ma cosa dobbiamo fare per ottenere la libertà?

Fare quello che hanno fatto loro: agire con responsabilità, perché non c’è libertà senza responsabilità. Come loro abbiamo affrontato il problema, con coraggio, collaborando, cercando soluzioni insieme, impegnandoci in prima persona.  Ora come allora, per ottenere un bene più grande, una maggiore libertà futura, siamo stati chiamati a fare rinunce, a limitare parte delle nostre libertà personali, la nostra vita sociale, lo sport, le nostre attività lavorative e di studio. E’ stato un grande sacrificio ma seguendo  questa strada, ci stiamo riuscendo.

Giovedì 22 aprile è stata celebrata la giornata della Terra. 

Le generazioni attuali e quelle future, hanno un’altra sfida epocale da affrontare: l’inquinamento e  il surriscaldamento del pianeta, con i conseguenti cambiamenti climatici. Allo stesso modo, come abbiamo saputo fare ora, se ognuno di noi si farà carico del problema in modo responsabile, rinunciando, almeno in parte, a uno stile di vita che non è più sostenibile per l’ambiente,  l’intero pianeta ne avrà un grande giovamento. Colgo l’occasione per ringraziare l’Amministrazione comunale per l’importante iniziativa che prevedeva la distribuzione di borracce nella scuola, per limitare l’utilizzo della plastica.”

GALLERIA FOTO - CLICCA QUI